La riforma della Chiesa

In questo percorso didattico scopriremo come iniziò il conflitto tra papato e impero destinato a durare molti anni e che prende il nome di LOTTA PER LE INVESTITURE.

Tutto nacque dal fatto che nel Medioevo il potere religioso e quello politico non erano divisi come lo sono oggi, ma erano strettamente legati e a volte si confondevano.
– L’imperatore difendeva la Chiesa (Pipino, Carlo Magno), eleggeva come suoi fedeli (missi dominici con Carlo Magno) uomini di chiesa o addirittura nominava lui stesso i vescovi (Ottone I).
– Gli ecclesiastici avevano funzioni politiche e possedevano feudi.

indexVedremo qui come sorse un forte MOVIMENTO RIFORMATORE nella Chiesa, che voleva riportarla ai valori del cristianesimo originario. Questo movimento fu portato avanti dai monaci dell’abbazia di Cluny e anche da movimento laici (pataria).
Inoltre si cercò di dividere il potere temporale da quello spirituale e di liberare la Chiesa dal controllo dell’Impero.

Il più importante papa riformatore fu Gregorio IV che affermò la superiorità papale sull’impero (Dicatus papae) e si scontrò con l’imperatore fino a scomincarlo.
Dopo anni di conflitti tra le due parti si giunse a un compromesso stipulato con il concordato di Worms.

Qui puoi scaricare la presentazione vista in classe.

Un video riassuntivo sulla lotta per le investiture.

Approfondimento

Un video sulla grande figura di Matilde di Canossa parte I (guardalo dal minuto 6)

Parte II

Il Castello di Canossa, dove è giunto penitente Enrico IV si trova molto vicino a noi, in Emilia, sulle colline di Reggio Emilia. Un posto bellissimo per una bella gita.
Guarda il video!